Comunicare con Fornitore? Fornitore
IVAN  WU Mr. IVAN WU
Cosa posso fare per te?
Contattare il Fornitore
 Numero Di Telefono:86-0750-6565066 E-mail:ivanjapop2013@163.com
Home > Elenco prodotti > Bollitore in acciaio inossidabile > Bollitore di forma base > Teiera da 3,0 litri a forma di mela con punto
Teiera da 3,0 litri a forma di mela con punto
  • Teiera da 3,0 litri a forma di mela con punto

Teiera da 3,0 litri a forma di mela con punto

    Tipo di pagamento: L/C,T/T
    Incoterm: FOB
    Quantità di ordine minimo: 600 Bag/Bags
    Termine di consegna: 45 giorni

Informazioni basilari

Modello: JP-CL9013TP

Applicazione (per bollitore): Bollitore acqua

Volume: Più di 2 Litri

Materiale: Acciaio inossidabile

Copertina: Con copertina

Certificazione: SGS, CE / UE

Additional Info

Pacchetto: scatola regalo colorata e scatola esterna

Trasporti: Ocean

Luogo di origine: GUANGDONG, CINA

Certificati : SGS/CE

Codice SA: 732393

Porta: SHENZHEN,Jiangmen

Descrizione del prodotto


Bollitore forma base ---- 3.0Litre Teiera a forma di mela con punto !! Teiera a forma di mela , corpo in acciaio inossidabile 18/10 di ottima qualità, corpo a forma di mela, pittura di colore bianco con macchia rossa, interno ed esterno lucidati per un aspetto alla moda. Teiera alla moda, maniglie dal design confortevole e mano ben adatta. Utilizzabile e facile per pulire. l'acciaio inossidabile della migliore qualità fornisce perfettamente anche una dissipazione del calore. utilizzare l'imballaggio della scatola dei colori.

Teiera per pittura a punti, manico in nylon con apertura automatica con rivestimento in gomma rossa, spessore del corpo di 0,4 mm, fondo capsulato con 0,5 mm al + 1,5 mm di ferro + 0,5 mm al.Confezione scatola colori, 12 pezzi / ctn.

( JP-CL9013TP )

3.0Litre Apple shape tea pot with dot


Elenco prodotti : Bollitore in acciaio inossidabile > Bollitore di forma base

Mail a questo fornitore
  • Mr. IVAN WU
  • Il tuo messaggio deve essere compreso tra 20-8000 caratteri

Elenco prodotti correlati

Casa

Phone

Skype

inchiesta